Risorgimento Italiano – Essere italiani


All’inizio del processo risorgimentale prende corpo una riflessione sull’organizzazione dell’economia, sulla conoscenza del territorio, sulla costruzione del mercato nazionale.
La tradizione economica in Italia non si istituisce come perseguimento dell’utile ma ruota intorno al binomio amministrazione/buon governo e riguarda l’idea dell’equilibrio, l’idea di formazione professionale, la visione della mezzadria come modello di governo, non solo della terra, ma anche degli uomini.

Il pensiero politico, economico e anche la visione storica del presente, ma soprattutto del passato, proposta dall’economista italo-svizzero Sismondi costituisce un punto di riferimento per il nucleo dirigente moderato risorgimentale. Si sviluppa così una sensibilità al tema della mano pubblica, considerata non alternativa e opposta alla figura privata, ma funzionale e ausiliaria alla costruzione di politiche volte a correggere gli squilibri prodotti dall’industrializzazione.

« Torna alla Biblioteca Digitale  « Torna a Risorgimento Italiano

Risultati: 187 | Pagina 1 di 10 | Pagina successiva Next |

la tua ricerca

raffina la ricerca

Cerca tra i risultati:

ordina per pubblicazioni

Arrow

data

Arrow

titolo