Picture

La questione settentrionale. Economia e società in trasformazione

AUTORE: Giuseppe Berta (a cura di)

EDITORE: Giangiacomo Feltrinelli Editore

LUOGO DI EDIZIONE: Milano

COLLANA: Annali della Fondazione Feltrinelli

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2007

Presentazione

Una raccolta di saggi, studi e interpretazioni del sistema economico e sociale dell'Italia settentrionale al passaggio del secolo.

Al passaggio del secolo, la "questione settentrionale" si è imposta come un tema ricorrente e centrale dell'agenda politica italiana. Attualizzata periodicamente come un'emergenza nazionale, essa affonda in realtà le proprie radici in una diversificazione territoriale sedimentatasi nei secoli, che ha reso il Nord d'Italia l'area del paese più strettamente integrata con l'Europa e ne ha fatto il maggiore protagonista del processo di sviluppo....

Il libro

Al passaggio del secolo, la "questione settentrionale" si è imposta come un tema ricorrente e centrale dell'agenda politica italiana. Attualizzata periodicamente come un'emergenza nazionale, essa affonda in realtà le proprie radici in una diversificazione territoriale sedimentatasi nei secoli, che ha reso il Nord d'Italia l'area del paese più strettamente integrata con l'Europa e ne ha fatto il maggiore protagonista del processo di sviluppo.

I saggi, gli studi e le interpretazioni del sistema economico e sociale dell'Italia settentrionale presenti in questo "Annale" propongono una lettura complessiva, del quadro attuale, ma anche delle lunghe premesse della "questione settentrionale". Da un lato, il volume si misura con le specificità storiche del territorio, con le dinamiche evolutive che ne hanno guidato la crescita, con i mutevoli confini della sua geografia politica. Dall'altro, presenta il tentativo organico di analizzare la fase più recente di una trasformazione tuttora in atto. Documenta con ampiezza e originalità i mutamenti in corso nella struttura economica, che stanno modificando i lineamenti del modello di capitalismo, insieme con i profili dei soggetti sociali che lo animano. Scandaglia in profondità i cambiamenti morfologici e di strategia degli agenti economici e i differenti assetti cui la loro variazione sta conducendo. Imprese industriali e banche, lavoro dipendente e lavoro autonomo, sono gli attori di un complesso itinerario che non modifica soltanto il paesaggio materiale e sociale del Nord, ma altera i fondamenti stessi della crescita che ha sorretto la storia d'Italia nel Novecento.

Indice

Giuseppe Berta , Il Nord Italia: una trasformazione in atto
Luciano Cafagna, La questione settentrionale nell'Italia contemporanea: un'autointervista
Giorgio Bigatti, Marco Meriggi, I mutevoli confini storici del Nord
Edmondo Berselli, La costruzione geopolitica del Nord e l'espulsione dell'Emilia
Aldo Bonomi, Vie italiane al postfordismo: dal capitalismo molecolare al capitalismo personale
Giampaolo Vitali, Gli indicatori della trasformazione
Cristiano Antonelli, Pier Paolo Patrucco, Francesco Quatraro, Transizioni tecnologiche e modelli economici
Fabio Lavista, Il declino della grande impresa
Aldo Enrietti, l'industria dell'auto fra crisi e trasformazione
Paolo Bricco, Dalla crisi della grande impresa all'imprenditorialità diffusa: la Olivetti e l'Eporediese
Fulvio Coltorti, Un nuovo protagonista economico: la media impresa
Giandomenico Piluso, Nuovi circuiti finanziari e sistema bancario